domenica 11 marzo 2012

Somewhere...

Da quando ho cominciato a frequentare la blog-sfera mi sono resa conto del fatto che tutti i blog che ho scoperto e che tutt'oggi seguo parlano di donne che si sono trovate di fronte a scelte importanti, scelte che avrebbero cambiato la loro vita.
Nella maggior parte dei casi si tratta di lavoro. Ogni volta che leggo i loro post rimango affascinata dal loro coraggio, dalla loro forza, dalla loro propensione al cambiamento.
Non importa a quanti km da casa si trovino o a cosa hanno dovuto rinunciare, i loro post sono sempre molto positivi e talvolta anche ironici.
Quanto ammiro queste donne! Quanto vorrei essere come loro.
Prendere la valigia e partire.



Partire per il meglio, per prendere finalmente una decisione che riguardi me e basta.
Prendere finalmente il largo e lasciare la mia amata Terra, che ancora mi tiene stretta a sè e alla quale mi sento strettamente legata, manco fosse mia madre!
In realtà so che quello che più mi fa paura è l'ignoto. Il senso di incertezza assoluta mi inquieta. Sono troppo quadrata, troppo abitudinaria.

Qui ormai ho perso gli stimoli che avevo prima. In quest'ultimo anno in particolar modo.
E allora dovrebbe essere più semplice, ma così non è. Penso che ancora una volta il rapporto con il mio amour verrebbe messo alla prova, con nuovi sacrifici e nuovi scenari da affrontare...

 E allora ci ripenso e spero in una botta di fortuna che ancora non arriva.




3 commenti:

  1. :) Anche io sono una persona abitudinaria a attaccata alle mie cose. Sto bene dove sono e vorrei tanto non dover mai cambiare aria, già il fatto di vivevere 5 giorni su 7 lontano da casa per seguire i corsi all'università mi stressa :)
    Bel blog, mi piace leggere quello che scrivi!

    RispondiElimina
  2. In bocca al lupo per tutto!

    RispondiElimina
  3. La fortuna aiuta gli audaci. E tu mi dai l'idea di una persona intelligente oltre che audace.
    L'attesa uccide tutti, ma spero che la tua venga premiata.

    xx,

    Urban Reporter

    RispondiElimina